Fino ad oggi per contrastare gli attacchi da termiti ci si limitava a trattamenti chimici superficiali o alla creazione di barriere chimiche intorno alle strutture da proteggere; tali interventi però si rivelano inadeguati, temporanei e non risolutivi. Il sistema di cui siamo applicatori, innovativo in quanto offre una soluzione radicale al problema impiega esche costituite da una matrice di cellulosa impregnata con un principio attivo ad azione ormonale, l’ESAFLUMURON che risulta letale per le termiti ma non agisce né sull’uomo né su animali domestici o altri vertebrati. Le esche consumate vengono periodicamente sostituite fino alla totale scomparsa delle termiti.
 
Gilberto Marzuillo